La matematica ed il Poker? Una coppia vincente

Si sa che il Poker è uno sport, se così lo vogliamo chiamare, prettamente legato allo studio matematica. In questo gioco di carte, infatti, la matematica algebrica e il calcolo probabilistico e statistico la fanno da padrone. In questo articolo non parleremo delle tecniche materiali perché richiederebbero troppo tempo; piuttosto vi do una breve infarinatura sulla possibilità di usare la matematica con un solo obbiettivo. Farvi interessare all’uso di essa nelle vostre prossime partite. Lo studio non è assolutamente difficile. Parliamo di matematica basilare! L’unica cosa che vi servirà sarà solo un po’ di pazienza e non troppo tempo. Con questi due elementi avrete la possibilità di sbancare i vostri avversari.

Con la matematica applicata ad una qualsiasi mano di Poker potrete avere dei risultati increibili. Per scoprire tutte le formule e i trucchi necessari non vi basterà altro che effettuare una semplice ricerca su Google e avrete quindi tutte le formule adatte. E’ giusto sapere che un giocatore tradizionale, che si basa sostanzialmente sulle regole del Poker e su qualche Bluff occasionale, potrà vincere basandosi sostanzialmente sulla fortuna e su qualche tecnica maturata nel tempo. Il giocatore che invece si appoggia a calcoli statistici e probabilistici riuscirà a vincere, solitamente più spesso, sfruttando delle tecniche sicure e lasciando da una parte la fortuna. Un elemento che può andar bene per un giocatore occasionale ma non per uno abituale.

Quindi ora non vi resta che mettervi sotto. Un paio di ore passate tra formule matematiche semplici e avrete la conoscenza adeguata per dare uno schiaffo all’imprevedibile fortuna e, perché no, anche a qualche avversario un po’ troppo sbruffone!